Social Media Strategy, linee guida

Una Social Media Strategy va studiata

Per quanto riguarda un’attività locale, uno dei metodi migliori per incrementare il proprio business è senza ombra di dubbio quello di salpare nel web e di utilizzare le sue potenzialità, tra cui quelle che i social network mettono a disposizione.

Incrementare i fan programmando la realizzazione dei contenuti

Per farlo c’è bisogno di creare una Strategia di contenuti e un calendario editoriale, per passare poi successivamente all’ottimizzazione dei contenuti stessi, il tutto votato ad un approccio etico nei confronti dei clienti e potenziali clienti.

Con l’ascesa del web sociale infatti, i confini tra marketing, relazioni pubbliche e servizio clienti vanno sempre più assottigliandosi.

Bisogna quindi creare “un piano complessivo di contenuti centrato su una singola grande idea, o messaggio centrale.”

Il quale andrà a delineare la nostra Social Media Strategy.

Questo messaggio centrale va trovato durante un brainstorming con il quale si cerca di focalizzare il reale punto forte dell’attività sul quale puntare, può anche essere un valore morale e non un prodotto,  l’importante è che sia il perno e il volano dei contenuti che si andranno a proporre ai fan.

Per lo Studio Odontoiatrico Dominici ad esempio abbiamo scelto come Mission sociale e della propria attività di comunicazione online, l’attenzione al benessere dei propri clienti, tradotta sul web in una costante attenzione al sorriso dei propri clienti.

Improntando l’attività sociale con tipi di post ben definiti, informativi e “divertenti”, regalare un sorriso a qualcuno è uno dei modi migliori per prendersene cura.

Praticamente invece la mission dello studio si rispecchia in una particolareggiata prima visita e in un contatto diretto attraverso i canali online a disposizione, il sito e la pagina facebook.

Ovviamente i due tipi di contenuti sono e saranno man mano realizzati in base al tipo di necessità.

In visione dei periodi in cui bisognerà veicolare il traffico social al sito web infatti, si potrà aver bisogno di contenuti mirati all’azione, e parallelamente, i contenuti dovranno essere creati comunque con il fine di incrementare l’engagement.

Tutto ciò però non può prescindere da un’attenta e mirata programmazione dei contenuti, attraverso un calendario editoriale possiamo programmare la pubblicazione di un determinato tipo di contenuti utile ad esempio per promuovere un contest o informare di un offerta stagionale.

Queste dunque poche linee guida per definire una social strategy,  che abbinata ad un calendario editoriale vanno a formare una strategia dei contenuti che è uno dei perni di un’attività di posizionamento locale sui motori di ricerca.

Giuseppe Schettino
Seguimi

Giuseppe Schettino

Founder Okkei.it at Okkei.it
Napoletano verace.
Divoratore di tecniche di Marketing che fondano economia locale e web.
Innamorato di ogni idea realmente creativa.
Giuseppe Schettino
Seguimi
Condividi Questo articolo se ti è stato utile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Maggiori informazioni. | Chiudi