Le Conseguenze del CoronaVirus sul traffico dei siti delle aziende di Roma

Giorni fa, Gianluca Fiorelli ha analizzato il “caso Covid-19” in relazione a Google con un approfondito articolo sul suo blog.

Si parla però di siti web grandi relativi al turismo, con traffico anche fuori dall’Italia.

Ma come stanno andando le attività locali di Roma?

Lo vediamo insieme in questo articolo e cercherò di fare un punto sul come, sul perché e sulla possibilità di sfruttare questo momento per ottenere vantaggi adesso o ripartire al meglio quando tutto sarà passato.

Nell’articolo citato Fiorelli dimostra come il virus stia avendo un impatto simile o addirittura più forte sui risultati rispetto ad un aggiornamento dell’algoritmo di Google (che di solito da una bella scossa), con la grande differenza che questa situazione non si può provare a contrastare con un lavoro migliore e di maggiore qualità.

Il motivo da quanto riporta Fiorelli è che le persone “smettono di cercare argomenti, prodotti e servizi che offri o, anche se volessero acquistare i tuoi servizi, non possono perché non possono uscire dalla loro Zona Rossa”.

Il suo caso di studio riguarda il traffico su siti di viaggio che come sappiamo è uno dei settori che ha subito un drastico calo, così come alcune nicchie B2B e B2C, per non parlare del retail.

Se ne rileva alla fine un calo drastico.

Le Conseguenze del CoronaVirus sul traffico dei siti delle aziende di Roma

Posso parlare solo per i miei clienti e per i feedback ricevuti dai miei colleghi online.

Per i miei clienti vi riporto gli screen delle visite provenienti dai motori di ricerca.

Settore Turismo

Un cliente nel settore turistico ai castelli romani per il traffico proveniente dall’italia ha accusato il colpo già di fine febbraio, in concomitanza con la data di chiusura delle scuole.

visite sito web coronavirus

Settore Edile

Nel settore edile, ovvero della realizzazione di mobili o di trasformazione della casa, il traffico da Roma sul sito del cliente invece ha resistito fino alla prima settimana di Marzo.

Poi il calo è stato evidente.

traffico sito web settore edile calo coronavirus - dati mensili

traffico sito web settore edile calo coronavirus – dati mensili

traffico sito web settore edile calo coronavirus - dati settimanali

traffico sito web settore edile calo coronavirus – dati settimanali

Dai due grafici in foto si nota come il sito web avesse in relazione all’anno precedente un incremento importante delle visite per poi accusare il colpo appena si è deciso di chiudere tutto anche nel Lazio.

Mi fermo qui con i dati dei clienti.

Perché il punto dell’articolo è un altro.

Dovresti o no fare SEO durante il CoronaVirus?

Assolutamente si.

Facciamo però un po’ di chiarezza.

Se hai un’attività locale che ha la possibilità di restare aperta in questo momento allora dovresti assolutamente spingere sulla seo anche in questo periodo.

Anzi, forse un po’ di più.

So che può sembrare cinico ma è la legge del mercato a dirci di farlo.

Infatti quando vi è scarsità le persone cercano online.

E questo è il senso della SEO.

Se offri ciò che serve allora sicuramente sarai visualizzato nelle serp, specialmente se usi Google My Business.

Anche nel caso in cui le persone non avessero bisogno di un prodotto inflazionato in questo momento puoi iniziare a lavorare sui prodotti che comunque le persone hanno necessità di avere.

Ovviamente va tenuta presente la premessa di prima, purché la tua azienda rientri nella lista delle aziende che posso restare aperte per poter lavorare in questo momento.

E se devi stare chiuso?

Nel caso di aziende costrette alla chiusura durante la Pandemia da Covid19 vi è comunque un’opportunità nell’attività SEO.

Infatti le cose torneranno alla Normalità nel giro di pochissimi mesi ed iniziare a lavorare sulla tipologia di mercato in cui ci ritroveremo a vivere dopo il blocco permetterà di aver guadagnato terreno nei confronti di chi è già posizionato, di non perderne verso chi ha continuato a sfruttare la SEO e per aumentare le posizioni su google maps e nelle serp in generale, e soprattutto sarà un vantaggio competitivo nei confronti di chi è rimasto fermo.

SFRUTTARE COMUNQUE QUESTO MOMENTO DIFFICILE

Se hai un’azienda che deve restare chiusa puoi approfittare se vuoi di una consulenza gratuita che ho messo a disposizione.

Spero che almeno in questo modo tu possa ritrovare un po’ di fiducia con informazioni in più su come ripartire quando tutto sarà finito.

consulenza seo roma gratuita

Giuseppe Schettino
Seguimi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *